Winter is coming, Jon Snow no

Il freddo è arrivato ed è tra noi.

Sono già circondata da nugoli di catarrosi malati che sono stati abbattuti dal primo fresco. Per quanto mi riguarda, stamattina ho deciso che non uscirò più fino al 10 maggio. Data che reputo possa essere di temperamento e temperatura tiepida abbastanza per vivere. Dite che non posso rimanere a dormire fino a quel giorno? Maledetti complottisti e maledette lobby della cioccolata calda. Continua a leggere “Winter is coming, Jon Snow no”

film anni 80

Ieri sera il cinemascope di casa nostra proponeva “Noi siamo infinito”, o meglio lo proponeva in lingua e titolo originale “The Perks of Being a Wallflower”. Ne è seguito dibattito feroce tra me-entusiasta- e un Windsurfista annoiato e per niente convinto.

A metà film salto su dicendo “ma questo film è davvero ambientato negli anni 80?” , il Windsurfista : “ma come? non te ne sei accorta? ma non hai visto che non conoscevano Heroes (di D.Bowie N.dA.)” ” beh , dico io, pensavo non la conoscessero perchè troppo giovani. Capirai con lo schifo che c’è ora, no dico Bowie vs Dente”.

Poi ho capito perchè mi piacesse tanto: è una versione più tragica di “The Breakfast Club”, filmisssimo generazionale. Mi è sembrato di tornare ad avere 16 anni con tutta la sua lista di disgrazie: essere una ragazza da parete, l’amore per la letteratura, i dark, i punk, le gonne a palloncino, i golf extralarge, le cassette da duplicare. Bei (o brutti) tempi.

Poi c’è la colonna sonora. Roba da museo come questa: