Lo avevo promesso a me stessa

IMG_0553

Lo avevo promesso a me stessa: basta blog poco seri. Il mondo è una vera merda e ve lo dico nel bel mezzo di un periodo orrendo che vede andarsene persone a me care.E  alcune di loro veramente troppo giovani. Una vera cacca. Poi c’è tutta questa deriva che puzza tanto di anni ’30 , roba da romanzo di spie, un esempio? Il poliziotto austriaco che irrompe con la torcia praticamente sfondando la porta della cuccetta del treno nemmeno fossimo nel giorno dopo l’Anschluss. Su un euronotte. Euro-notte. Euro. Nemmeno fosse una bestemmia. E infine io, io invischiata sempre nelle logiche di questo orripilante sistema che mi spinge a cercare uno stipendio sicuro. Continua a leggere “Lo avevo promesso a me stessa”

Buon 2017!

img_0522

Credere alle favole non è solo un gioco, ma è un sano esercizio per la mente. Capita poi che con un piccolo sforzo si riescano a raggiungere i castelli che sognavi da bambina, scoprire che esistono e toccarli con mano. Certo, bisogno attivarsi. Non lasciare cioè che la vita ti scorri accanto e vederla correre via e brontolare perchè qualcuno corre con lei e tu no.

Corri anche tu. Nuota anche tu. Salta anche tu. Continua a leggere “Buon 2017!”

Di film e cinema anni 80

 

highlander

Repubblica propone una carrellata di film che uscirono nel 1986. Un’annata buona, secondo il quotidiano, e in effetti dei film elencati solo Blue Velvet continua a lasciarmi perplessa. La maggior parte di quei film, o meglio quasi tutti eccetto un paio, li vidi al cinema di domenica pomeriggio.  ( qui l’articoletto )

Nel 1986 all’età di 16 anni il cinema il sabato sera mi era vietato. La sera mi era vietato tutto. Avevo il coprifuoco alle 19.30, anche 20.00 ma insomma all’ora di cena dovevo essere dentro casa. Non sia mai la mia castità potesse essere compromessa da qualche brufolosissimo cesso diciassettenne. Da cui mi tenevo alla larga perchè erano cessi, perchè erano brufolosi, perchè spesso puzzavano.  Continua a leggere “Di film e cinema anni 80”

Winter is coming, Jon Snow no

Il freddo è arrivato ed è tra noi.

Sono già circondata da nugoli di catarrosi malati che sono stati abbattuti dal primo fresco. Per quanto mi riguarda, stamattina ho deciso che non uscirò più fino al 10 maggio. Data che reputo possa essere di temperamento e temperatura tiepida abbastanza per vivere. Dite che non posso rimanere a dormire fino a quel giorno? Maledetti complottisti e maledette lobby della cioccolata calda. Continua a leggere “Winter is coming, Jon Snow no”

E insomma

Braccati anche questo sabato dall’astrologa invadente al mare. Ma non demordiamo. Tra avvicendamenti delle rispettive attività lavorative, lutti familiari, genitori che invecchiano, nipoti che si incanagliano, amici pacco e eclissi di sole con penombre economiche (oddio oddio oddioooooooooooooo) io e il Windsurfista affrontiamo la tristissima fine dell’estate, pensando già a Funtana Meiga il prossimo luglio. O anche un trasferimento definitivo in Sardegna. Tutto può essere.

Buon compleanno (è solo una coincidenza? non credo proprio)

Il giorno del mio 46esimo compleanno sembrava tutto perfetto. SEMBRAVA.

Il sole splendeva, l’aria calda ancora estiva ravvivata da una leggera brezza e un mare calmissimo e cristallino. Io, radiosa  e leggera, ero in spiaggia in compagnia del Windsurfista e della Cugina Problematica, entrambi in grande forma: il primo dopo minuti 1 dal posizionamento sulla sdraio si era già trasformato in una sfinge (o mummia a seconda dei punti di vista) e la sua figura è andata abbastanza velocemente a mimetizzarsi con il paesaggio; la seconda non aveva problemi fisici da menzionare e quindi conversava con me in modo persino piacevole.

All’improvviso. All’orizzonte. Lei. La donna che mi terrorizza da sempre. La figura inquietante ricorrente nei miei incubi. L’incrocio tra Crudelia Demon e Patty Smith: la Parente Pazza della Cugina Problematica. Continua a leggere “Buon compleanno (è solo una coincidenza? non credo proprio)”