conseguenze

Ieri alle ore 16.00 un perfetto sconosciuto si gettava sotto un treno per dar  termine ai propri giorni.

La conseguenza di quel gesto è stata che Ondalunga, il Windsurfista e decine di migliaia di altri sconosciuti sono sono rimasti alla stazione in attesa di un treno per più di 3 ore, qualcuno come la mia amica BB, anche 6. Con tanto di bambine abbandonate ad una tata il cui tariffario aumentava di ora in ora.

La pietas è svanita come il vapore che per il freddo usciva dalle bocche della gente e dell’umanità alla fine è rimasto solo il puzzo per la lunga serata sui binari, la fame, la sete e la pipì.

Comunque fanculo trenitalia e le tue 8 ore per rifar partire la circolazione. Fanculo il tuo unico autobus sostitutivo, dove, così si mormora, sono scoppiati disordini perchè i pendolari di 4 province hanno cercato di forzare la mano e di entrare tutti quanti e tutti nello stesso momento nello spasmodico tentativo di fuggire da S.M.Novella e arrivare a casa.

Noi, nel frattempo che  annunciavano ritardi di 190 minuti, siamo andati da McDonald, unico posto aperto per cenare e abbiamo visto un tizio che cercava di rubare al barrino un kinder bueno ma è stato beccato.

Tutti erano molto stanchi e molto arrabbiati. Soprattutto il Windsurfista che voleva tornare a casa a preparare valigia e tavola, che oggi parte per la prendere la perturbazione in Sardegna.

Gli stronzi hanno avuto anche il coraggio di annunciare lo sciopero che inizia alle 21 di oggi per finire domani alle 18.00. Perchè poverini, se lo meritano uno sciopero.

Sul treno stanotte pensavo che ci ho messo molto meno ad arrivare a Budapest. E che a Budapest è più facile muoversi con i trasporti pubblici.

Ho pensato anche molto alle conseguenze dei nostri gesti. E che la vita ha parecchio senso dell’umorismo, a volte poco comprensibile.

Annunci

3 pensieri su “conseguenze

  1. penso spesso che devi essere davvero in condizione pietose per voler essere odiato contemporaneamente da migliaia di persone e nemmeno accorgertene (è troppo tardi per).
    Boh.

    1. ondalunga

      in quelle condizioni non vai di certo a pensare a treni, pendolari, e nemmeno alla famiglia che eventualmente lasci. Sono cose molto ma molto tristi….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...