bimbe (e madri ) d’oggi

Siamo invitati da un’amica a un aperitivo a casa sua. Non ci mettiamo in tiro ma insomma ci diamo una spolverata e io indosso un vestitino estivo e un paio di sandali con il tacco. Perchè fa caldo e perchè con quel vestito le ciabatte fanno schifo. Mi sto giustificando per il tacco, e non va bene.

Quando arriviamo ci apre la porta una graziosa figlia di amici della nostra amica che, non appena adocchia le mie scarpe, inizia a lanciare gridolini deliziati: – Mi fai provare le tue scarpe? Fammi porvare le tue scarpe. Ti prego ti prego, fammi provare le tue scarpe- La mamma è con lei. Non so che fare. Nell’impossibilità di comprendere la pedagogia moderna e per il quieto vivere le dico sorridendo – Ma certo amorino, tieni le mie scarpe- Che poi, no, che schifo, penso per lei, cioè sono un’adulta a piedi nudi, potrei avere la peste nera. Ma la madre non fa una piega e faccio indossare alla bimba le mie scarpe. Barcolla sui tacchi per un minuto poi me le restituisce -Grazie grazie- -Prego tesoro, non c’è di che-  La bimba si gira verso la mamma e fa: -Mamma mamma posso andare scalza?- e la mamma le risponde- Aspetta, ti metto i calzini. Sai-fa rivolta a noi- ha un fungo ai piedi e non vorrei lo attaccasse a tutti.

Ora.

Io, o madre di pargola fungina, ti chiedo di dirmi il perché. Perchè hai permesso a tua figlia con fungo al piede di rubarmi le scarpe – che già mi pare un atto abbastanza sfacciato non fosse altro perchè non siamo né parenti né amiche e io non lascerei mai che mia figlia tediasse una sconosciuta a una festa affinché si levi le scarpe perchè lei ci possa giocare- e di attaccarmi quindi un fungo. Non so, ci sta che sia all’antica, ma porco troll, io devo partire per le vacanze, sono atterrita da germi patogeni e micosi assassine, perchè minchia mai non hai fermato quella piccola untrice prima che entrasse nelle mie scarpe? Mi odi? Odi i miei piedi? Odi le donne che girano con i tacchi? Sei solo tonta? Eri distratta dall’avvenenza del Windsurfista? Dimmelo, confessa e sarai perdonata.

Ho guardato il Windsurfista con gli occhi pieni di lacrime. Lui mi ha risposto: – Cosa vuoi che ti dica, anche io sono allibito-

Bene, ho imparato la lezione che con i bambini non bisogna mai farsi venire scrupoli. A costo di sembrare la strega bacheca la prossima volta le scarpe rimarranno al loro posto e non mi farò commuovere da lacrime infantili e demenze materne. E infine una domanda me la pongo: perché sempre a me? Perché?

Annunci

9 pensieri su “bimbe (e madri ) d’oggi

  1. donna allo specchio

    come ti capisco, io ho vissuto quasi la stessa cosa con la nipotina quando era piccola (con l’enorme differenza che lei per fortuna non aveva il fungo), sapessi quante volte lei a casa mia si comportava in maniera che io giudicavo maleducata, rovistando nei cassetti senza chiedermelo, cosa che io alla sua étà non mi sarei mai permessa, io guardavo la madre perchè intervenisse e la madre faceva occhi da mercante. In compenso era la nonna che rimproverava me perchè ero troppo permissiva. Ora, iio ho sempre pensato che spettasse ai genitori rimproverare i bimbi turbolenti. Almeno a casa mia, i miei mai avrebbero permesso che un estraneo mettesse bocca, pero io ero guardata a vista e non potevo dire ne ah ne bah. Ma erano altri tempi

  2. donna allo specchio

    Diciamo anche che da piccola a me mi tenevano buona con un libro e 4 pennarelli e non rompevo i coglioni a nessuno, i bimbi di oggi invece sono insopportabili, vivacissimi

  3. donna allo specchio

    già è il colmo della connerie!!! connerie mi suona meglio che stronzaggine!!! come puoffiasse, petasse mi suona meglilo che il romano troia!!! si lo so parlo come un carrettiere! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...