fosche previsioni

Lunedì sera sono andata al cinema con una mia amica a vedere un film in francese. un film molto carino che ci aveva messo di buon umore. Durante il tragitto di ritorno, in macchina, ci siamo messe a parlare di cose serie, per esempio di politica estera. Non è un fatto straordinario, con un certo tipo di amiche parliamo quasi esclusivamente di politica interna, estera e europea, magari inframmezzata di gossip e discorsi fatui su scarpe e vestiti.  Ci perdiamo comunque per ore a elucubrare come statisti. Insomma abbiamo cominciato a parlare di Medio Oriente, primavere arabe e io tiro una gufata micidiale alla Tunisia esprimendo le mie preoccupazioni per una nazione che con molta fatica si sta emancipando, che ha portato avanti un processo di democratizzazione e di secolarizzazione e che è minacciata dal caos che le sta tutto intorno. Che gufata.

Quando ieri le drammatiche notizie si susseguivano non riuscivo a levarmi dalla testa la nostra conversazione. Non è che avessi avuto un presentimento, ma solo i movimenti nel mondo arabo sono tali che sembra di essere a una partita di scacchi e si aspetta di vedere quale altra pedina verrà mangiata. Ho anche la vaga impressione che dovremmo abituarci ai tentativi di destabilizzazione di tutta quell’area attraverso il terrorismo, non che noi italiani si debba insegnare qualcosa a qualcuno vista la nostra storia, ma questo non è di certo consolante.

Se volete un consiglio da amica sulla vicenda: evitate di leggere i giornali italiani. Anche stavolta ho letto solo  un’accozzaglia di informazioni la metà delle quasi sbagliata. Inqualificabili. Ma perchè stupirsi quando un primo ministro twitta che la parità dollaro euro è merito del nostro semestre di presidenza? Perchè stupirsi? Semmai piangere. Ma il mondo è troppo complicato e ci sono cose molto più serie che le tristezze nostrane, i nostri piccoli tragicomici drammi italioti e quindi oggi il mio pensiero è per tutte le vittime del terrorismo e per le persone che ogni giorno con fierezza lo combattono attraverso la democrazia, il rafforzamento delle istituzioni e l’istruzione.

Che la Tunisia non rimanga isolata, perchè altrimenti sarebbe la fine.

Annunci

2 pensieri su “fosche previsioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...