controindicazioni

Praticare zumba ha delle controindicazioni.  Qualcuna accusa il mal di schiena, qualcuna si disidrata, io accuso le tette. (Sì sì ridete, voi. Vi vedo sghignazzare, come quei lombrichi sul tapis roulant, ominidi che in quella palestra tra l’altro pare soffrano di abbondante nerdismo. Chissà perchè.)

Io sono discretamente tettona. Sono minuta, esile, piccola, ma loro no, loro non sono nè esili, nè minute, nè piccole. Loro controbilanciano e superano il diametro del mio lato b, sovrastando un vitino microscopico, quasi ridicolo, reggendosi su spalle che per fortuna si sono allargate nel tempo a colpi di ginnastica prima e  di nuoto poi.

L’incubo da “maglietta antitette”, insomma, si è di nuovo presentato dopo moltissimi anni. In piscina il problema non sussisteva, il problema diventava un non problema con il costume, se non consideriamo naturalmente il fatto che in genere le mie tette traboccano da costumi pensati per una taglia inferiore ma in mare o in piscina chi se ne frega, si muovono poco e in acqua al limite galleggiano tipo boe. Il problema nasce invece quando devo correre e saltare, lì di solito entrano in gioco t-shirt larghe che, come a tutte le tettone, anche a me stanno più corte sul davanti, una cosa che ho sempre considerata oscena tanto che ho smesso dopo poco di fare tornei di pallavolo o jogging in spiaggia, dedicandomi al SUP  che a quanto pare sulle tette non ha controindicazioni.

Ora, la zumba è praticamente un ballo. Io non è che a ballare avessi complessi per le mie tette, eccertocheno, tutt’al più cercavo di non trincerarle dietro a micro top , a canottierine corte, mi limitavo ad evitare vestiti profondamente scollati, magari d’effetto ma decisamente volgari. Adesso però qualche complesso mi viene, ho queste magliette di cotone, taglia xxs, che espongono le sfrontate alla mercé non solo degli ominidi nerd ma anche delle compagne di zumba che a volte ci si fissano e mi creano non poco imbarazzo. Insomma saltare e dimenarsi, hai voglia di avere reggipetti decathlon ipertecnologici, le tette si muovono. Non tanto, per  fortuna, ma si muovono.

E se tu ti fermi e cerchi di allungare la schiena per dar sollievo alla lordosi, capita che l’insegnante ti dica:”mal di schiena? Ti credo, così minutina e tutto quel seno”.A voi non verrebbe voglia di ritornare a nuotare?

 

 

 

Annunci

11 pensieri su “controindicazioni

  1. ant

    Un po’ sì. Mi ricordo una bellissima maglietta di una delle mie insegnanti di danza, tutta minuta, con un disegno a scacchiera prospettico, che la faceva sembrare più prosperosa. Qualcuno ne ha mai vista una con l’effetto opposto?

  2. Oddio che risate!
    Grazie oggi mi ci voleva una bella risata!
    Dai fregatene di cosa dicono le altre invidiose 😉

    —Alex

    PS = perché dici che i maschietti della tua palestra sono nerd?
    Dove vado io sembrano avere tutti un QI da Neandertal!

    1. più che invidiose secondo me si pongono lecite domande!
      I maschietti mi sembrano nerd perchè hanno la faccia da nerd, è una palestra comunale specializzata in arti marziali, yoga, roba tipo il taekewondo o come si chiama, discipline in auge tra nerd. Ma guarda che qualcuno è pure carino, meglio i nerd dei neanderthal!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...