paris paris

Ah Paris Paris! Se non fosse per le suole completamente consumate, i polpacci dolenti e i calzini mefistofelici del Windsurfista sarebbe stato un soggiorno molto romantico. Le nubi basse, gli alberi ingialliti e le foglie dolcemente trasportate dal vento rendevano l’atmosfera accattivante, così ci siamo ritrovati più volte seduti sull’argine del fiume a guardare la riva opposta, i battellini e i personaggi più o meno bizzarri.

Oltre a fare i turisti abbiamo anche fatto il giro di alcune interessanti pasticcerie di cui avevo l’indirizzo per assaggiare il millefoglie e il mont blanc. Un’esperienza sublime soprattutto il millefoglie che dovrò assolutamente fare a casa visto che qua in zona propinano frittelle con crema schifida che ben lontane sono dal vero millefoglie.

Infine ho avuto l’occasione di incontrare Formichina, voglio dire, niente male eh?

E’ incredibile come esistano posti che non mi stuferei mai e mai di vedere. Comunque, insomma, riprendiamo la vita di tutti i giorni, tanto per addolcire il ritorno ho fatto una crostata di ricotta esageratamente buona quanto semplice da fare.

Prometto che domani posto foto e ricetta.

Annunci

2 pensieri su “paris paris

  1. effettivamente, tra tutte le cose da fare/vedere a Parigi, conoscere la formichina era un must… tutti quelli che vengono a Parigi non aspettano altro! 😉
    scherzi a parte, sono contenta che tutto sia andato bene. saluti al Windsurfista!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...