ritorni

mercoledì guasto tecnico

giovedì furto di rame

(venerdì per fortuna ero lontana)

stamattina investimento mortale

fatto sta che sono giorni in cui impiego un’ora per fare un tragitto di 25 km.

Stamattina l’investimento mortale non ha fatto che peggiorare un sottile e strisciante senso di desolazione che mi porto dietro da questi tre giorni di festa. Che sono stati pieni, in alcuni momenti persino esaltanti. Ci sono stati bagni al mare di giorno e di notte. Cene di pesce. Ritrovo con persone con cui lavoro a distanza ma con cui mi trovo bene.

Stamani sul treno pieno: io in piedi, mal di schiena dopo 30 minuti di palo, finestrini chiusi, senza ricambio d’aria, leggo il mio libro con la testa lontana persa in altri pensieri fino a quando un gruppo di persone si sposta velocemente nei 10 cm quadrati del mio spazio. La causa: un tizio sta vomitando.

Ecco, ci deve essere qualcosa di surreale nei piani che il destino ha in serbo per me. In attesa di altre delizie astrali mi accingo ad iniziare una settimana che si prefigura densa di lavoro e altre schifezze (vomito ferroviario compreso).

Annunci

7 pensieri su “ritorni

  1. Il fato bastardo ce la mette tutta per far pesare il ritorno dalle ferie… (penso al mio frigo con “cadavere” incorporato, per esempio)

    Concordo, con Valeria, dopo tutto questo non può che andare meglio!

    —Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...