sciroppata

Mi sto annoiando. Lavoro e basta e, quel che è peggio, aumentano le guerre intestine. Con il caldo che c’è, mi chiedo, non sarebbe meglio mettersi a un tavolo di un bar e bersi un’orzata fredda parlando del nulla?

Io nel mio frigo ho un bibitone fresco fatto da me con: 70 parti di acqua del rubinetto + 30 parti di sciroppo di ciliegia comprato in un’agriturismo apuano.

La settimana scorsa avevo la limonata fatta in casa con limone, acqua e zucchero.

Bevo litri di questa roba intervallata da litri di acqua naturale e devo dire che li prefirisco enormemente alle bibitacce iperzuccherose già pronte.

Sarò nostalgica, ma mi viene sempre in mente un’indigestione di sciroppo di lampone a 10 anni in montagna. Non proprio un’indigestione, diciamo che un’intera bottiglia di sciroppo di lampone casalingo mandò me e altri 7 teppistelli dai 4 ai 10 anni ad occupare l’unico gabinetto del luogo per un’intera giornata.

Sono fatti che non si dimenticano. La cosa incredibile è che nessuno di noi parlò della propria cacarella ai genitori dato che sarebbe inevitabilmente finito tutto con una gran pedata nel didietro, all’epoca rubare sciroppi di lampone e berne fino al punto da starne male causava irritazione e non apprensione nei genitori. Oggi con ogni probabilità avrebbero chiamato il 118 e denunciato la massaia che lo aveva preparato con cura e nascosto (male) nella dispensa.

Un’altra bibita che adoro fin da piccola è il latte di mandorla. Solo che non riesco a trovarne di davvero buono da queste parti. Che peccato, oddio forse è una fortuna visto che ne berrei troppo.

E la menta? L’adorata menta? Io e il mio Socio quando facciamo le nostre riunioni siamo soliti andare a prendere acqua e menta, con tanto di sguardo di disprezzo delle bariste. Ma è così strano ordinare una menta?

Il Windsurfista ha la passione per la cedrata. Si ritrova a cantarellare spesso il jingle di una ormai vecchissima e stranota marca di cedrata, la mitica Tassoni! ma non ho ancora capito se la canta perchè gli piace la cedrata o la melodia dello spot.

Misteri. Beviamoci su.

 

 

Annunci

7 pensieri su “sciroppata

  1. La cedrata!!!
    Buona!

    Il problema è che la Tassoni ha una concentrazione di zucchero che nemmeno la coca cola…
    Tempo fa si trovava lo sciroppo di cedrata che quindi poteva essere miscelato in proporzioni più umane.

    Dì al windsurfista che quando vuole sono pronto ad un cedrata-party!

    —Alex

  2. sto preparandomi in questo momento un the freddo alla pesca. Le pesche sono in infusione da un’oretta, insieme a zucchero grezzo di canna e a un cucchiaino di the nero. Il massimo!

    Per la cedrata…non posso che dire buona!!! Ne ho una bottiglia sotto al lavello in cucina, ma ho la scimmia del the freddo e aspetto che mi venga l’ispirazione per la cedrata 😀

    1. io ho un tè alle rose di harrods, freddo è ottimo. Si potrebbe preparare mettendo petali di rosa in infusione con lo stesso procedimento del tè alle pesche, anche se non è facile trovare petali di rosa…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...