break

E’ venerdì. Da ieri sul mio cellulare e attraverso il mio account di posta elettronica passano continuamente decine e decine  di messaggi in cui io sono in CCN, compresi quelli in risposta che ovviamente capisco poco non fosse altro perchè mi saltano dei passaggi.

Ora, è venerdì.

Io desidero solo una cosa: tornare a casa, togliermi il reggiseno con il ferretto e mettermi quello da palestra, togliere le ragnatele che scendono impavide dal soffitto, fare stretching, stirare, dormire, cucinare, limarmi le unghie, farmi una maschera per la faccia e leggere il nuovo Vogue con il biblico inserto “vogue beauty summer 2011”, una carrellata di prodottini miracolosi quanto inutili comprensivi di lista dei loro strabilianti ingredienti.

E’ venerdì.

Per tutta la settimana un gruppo di maschi in lotta fra loro mi ha utilizzato come filtro, come spia, come ambasciatore, come diplomatico, come esercito in missione di pace. Mi sembrava di essere uno di quegli uccellini che impavidi continuano a stare accanto agli ippopotami in lotta nell’Okavango.

Adesso, per favore, un break.

Annunci

2 pensieri su “break

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...