Ricorrenze

In questi giorni corrono due ricorrenze:
1. Sono 10 anni che mi sono laureata
2. sono due anni che vivo nel Sobborghino

Direte voi, embè?
Embè niente infatti.
A volte certe occasioni o eventi che possono sembrare memorabili poi confluiscono nel regolare scorrere dell’esistenza e ti lasci alle spalle il resto come se niente fosse.
Il giorno in cui mi sono laureata ero arrabbiata con i miei genitori, non vedevo l’ora di concludere definitivamente l’iter formativo di questo paese del kaz, non portavo nè tacchi nè tallieur ma pantaloni e scarpe abbastanza orrendi e gentilmente permessi dal portafoglio famigliare.
Mi erano chiare divere cosette quella mattina:
a) non avrei più indossato vestiti dozzinali e scarpe basse
b) avrei cercato lavoro in qualche settore a mio padre completamente sconosciuto
c) non avrei più accettato ingerenze nella mia vita da parte del suddetto
d) con il regalo di mio nonno me ne sarei andata a fare un viaggio.
E così è stato. A volte indosso vestiti dozzinali ma mai in occasioni importanti e comunque perchè mi va e non perchè mi obbligano. Quanto alle scarpe basse non sono incluse quelle da ginnastica naturalmente ( e nemmeno le Tod’s).

Passiamo al Sobborghino.
Pensavo che la città mi sarebbe mancata ma non è successo.
Invece non saprei più come fare senza quei km di ciclabile in mezzo alla campagna, il gracidare delle rane la sera, i grilli, i gatti che mi accolgono quando torno a casa, il profumo dell’erba, le colline bagnate dalla pioggia, il suono delle campane la domenica, un centro benessere a prezzi onesti, un bravo parrucchiere e il Windsurfista a disposizione ogni notte.

Ricapitolando, il bilancio è positivo. Non ho ancora capito se ad oggi la mia laurea è servita oppure no, forse no. In questo preciso istante vorrei che mi servisse ancora meno, vorrei cioè lavorare in tutt’altro campo.
Tra l’altro non ho mai nemmeno attaccato il papiro con tutta la solfa, mi sembra che fosse Ciampi il presidente, boh non ricordo, è chiusa in uno scatolone assieme alle buste paghe e ai 4 contratti atipici tutti diversi che ho collezionato dal 2000 a oggi.
Mi sembra un ottimo posto dove deve starsene quel ridicolo pezzo di carta.

Annunci

7 pensieri su “Ricorrenze

  1. Wow, gran programma 🙂
    Sono contento che tu l’abbia potuto realizzare.

    Per quanto riguarda il sobborghino…
    Beh, non ho ancora capito bene dove sia di preciso (anche se un’ideuzza me la sono fatta) ma penso che sì, ci abiterei volentieri anche io.
    Anche se poi ho comprato casa praticamente in centro… (anche se la mia città non è certo una metropoli …)

    —Alex

  2. Opppssss…
    Mi dimenticavo di una cosa.
    Io non ho potuto\voluto fare l’università (diciamo un concorso di colpe al 50%) ma ancora oggi me ne pento…
    Sarà la naturale predisposizione umana a desiderare quello che non si ha ma non lo troverei così inutile quel “pezzo di carta”.
    Umanamente intendo, per la conoscenza e la soddisfazione personale perché son d’accordo che non sempre sia un passaporto valido per una carriera lavorativa rose&fiori…

    —Alex

  3. Ancora un PS (e poi la pianto di spammare il tuo blog) 😉

    Il passaggio sulle scarpe basse mi ha fatto ridere di gusto.
    Adesso ho un’immagine di te con una cabina armadio piena di Manolo Blanhik e Jimmy Choo tipo la Carrie di Sex & the City!!!! 😀

    —Alex

  4. @Alex: per essere onesti non è ho moltissime ma mi piacerebbe avere la cabina armadio di Carrie..forse anche il suo mestiere eh ( ha un lavoro figo, fa la columnist e pubblica libri!) Il pezzo di carta è stato utile per me stessa e perchè in effetti mi facilita il riciclaggio (nn di denaro sporco ma di carriere). Che dire, se di rimpianti ne ho, è sicuramente quello di non essere partita subito per l’estero. Ora il periodo è difficile per tutti ma non mi rassegno.
    Per quanto riguarda il mio programma, in effetti non avevo un gran programma o meglio lo avevo ma era correlato e subordinato a quei 4 punti!!!!!!!!!!! E comunque ho fatto una tesi figa e mi hanno dato il massimo dei punti.Diciamolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...