Equivoci

Gentile Amico del Giovedì in Piscina, con la presente vorrei chiarire l’equivoco che da un mese a questa parte sta nascendo tra di noi.

Come ben saprai la piscina tra tutti i luoghi sportivi è quello che offre meno possibilità di socializzare, poiché è difficile chiacchierare mentre si percorrono 400 metri in stile libero e lo è anche decidendo di stare immobili a parlare con il vicino di corsia, per quello che mi riguarda, dato che sono molto freddolosa e non ho tempo da perdere. Non è neppure fantastico socializzare sotto la doccia perché sfido chiunque ad aver voglia di parlare con degli sconosciuti/e quando si è nudi come vermi e con gli occhi pieni di schiuma.

L’equivoco, perchè so amico del giovedì che è un equivoco e tu sei in buona fede, è nato forse dal fatto che mi vedi sempre 5 minuti prima dell’entrata in vasca nella solita postazione, dove casualmente ti  trovi anche tu sempre regolarmente in anticipo.

Io, amico del giovedì, sono fondamentalmente antipatica e scontrosa e non do confidenza ai signori sul viale del tramonto perché non mi interessa allargare le mie amicizie maschili con pensionati ed ex bagnini. Se ti ho risposto cordialmente è a causa di una certa educazione ricevuta che mi spinge a sforzarmi di essere gentile con gli anziani.

Ma soprattutto se sono in quella postazione 5 minuti prima dell’entrata all’area vasche, non è per parlare con te nè per ammirare le tue maniglie dell’amore, bensì perchè a quell’ora le due squadre di pallanuotisti, che si allenano il giovedì, sono appena uscite dalla doccia e se ne stanno con i loro costumi e i loro fisici destabilizzatori davanti ai miei occhi. E se tu avessi un minimo di coscienza di te stesso te ne saresti già accorto.

Chiarito l’equivoco, ti invito a preferire dialoghi intellettualmente stimolanti con distinte signore della tua età, che in realtà in questo momento stanno osservando con occhio acuto, e senza tanta voglia di dialogare, i suddetti pallanuotisti, e certa ancora e comunque della tua buona fede ti saluto.

Annunci

6 pensieri su “Equivoci

  1. dancin' fool

    ah ah! hai ragione francesca…. lo scorso anno mi capitava lo stesso: se andavo in orario serale la piscina era piena di uomini che, più che nuotare, passavano il tempo a cercare di attaccare bottone appesi alle boe in fondo alla corsia, così, per evitarli, non mi fermavo quasi (e mi facevo scoppiare il cuore).

    ufffffffffff (ne avevo anche scritto di quel tipo di affollamento – mi ero pure accorta che ti si mettevano dietro per guardarti da dietro mentre nuotavi!)

    pazzesco.

    cmq ho rinnovato la tessera della piscina. ora il “problema” è trovare un orario non troppo pieno di uomini 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...