Tempo di ciliegie

Fine settimana a casa , dopo che le previsioni meteo ci avevano avvertito che il tempo non sarebbe stato un granché. Quindi perché non approfittarne e dedicarsi alle faccende di casa?

Ecco allora che insieme al Windsurfista decido di recarmi al mercato mattutino a comprare verdura e frutta fresche, visto che non ne possiamo più della robaccia del supermercato. Perché inutile stare a fare storie: frutta e verdura al mercato sono migliori di quelle del supermercato, peccato solo che lavorando entrambi tutto il giorno non riusciamo mai a passarci.

Al mercato dunque ci immergiamo nella scelta di frutta maremmana, pesche e albicocche profumate e grosse come pugni, e troviamo un’offerta troppo succulenta per non notarla: una cassa (non una cassetta ma una cassa) di ciliegie a 4 euro. Gli occhi ci hanno brillato e la bavetta è comparsa all’angolo della bocca. Dài, dico, magari faccio una torta e un po’ di marmellata. Il Windsurfista si trasforma in sherpa e portiamo questa montagna di ciliegie in casa.

Allora: a parte 4 barattoli di composta e una pie, il resto ce lo siamo mangiato in due giorni e ora rimangono solo una ciotola di ciliegie sul tavolo di cucina e mezza crostata in frigo. Ce ne siamo accorti, orripilati, ieri sera. Insomma ci siamo fatti fuori, a occhio, 2 chili di ciliegie in due tra sabato e domenica, e la cosa incredibile è che non abbiamo nemmeno il mal di pancia ( o comunque roba sopportabile). Stamani poi il mio capo mi ha detto di mangiare di più perché sono troppo secca, per cui è ufficiale: le ciliegie non fanno ingrassare.

Annunci

7 pensieri su “Tempo di ciliegie

  1. @Alex: eh sì, forse il Windsurfista ne ha mangiate di più….
    @da qui a lì:è una crostata coperta, pasta frolla sopra e sotto e dentro frutta fresca a pezzi con zucchero (a volte cannella, dipende da che tipo di torta si fa). Ho messo le ciliegie crude spolverizzate con 2 cucchiai di zucchero tra due dischi di pastafrolla et voilà…la pie.
    Le pie di frutta sono torte anglosassoni, in Amercia sono famosissime ma non credo usino sempre frutta fresca, nei loro supermercati ho trovato sia le basi che il ripieno già pronti! Io faccio la pasta frolla da me, non è poi così difficile….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...