Punti di vista

Il mio post sugli States ha scatenato reazioni piuttosto contrastanti.

Io volevo semplicemente raccontare delle impressioni raccolte durante un viaggio. E’ una cosa che faccio sempre quella di non limitarmi a visitare le principali attrazioni turistiche. Anche perché ritengo che il bello di un viaggio sia l’immergersi nella realtà del paese che si visita.

Gli Stati Uniti sono un grande paese, nel senso di un territorio vasto. E’ un paese che a quanto pare fa discutere, nel bene e nel male. Avevo infatti parlato di contraddizioni. Ciò che però mi lascia perplessa è la tendenza a dare dei giudizi definitivi su questo e su quello e di rinchiudersi in categorie. Sarà che sono di formazione kantiana ma rifuggo ogni categoria. Anche perché se si parla di contraddizioni si stanno già valutando dei fatti sia in positivo che in negativo.

Invece ci si riduce a dire “qui è meglio, là è peggio”. Qui è meglio per certi versi, direi, là è meglio per altri. Ho vissuto per un anno in Germania, era meglio per certi versi, era peggio per altri. Punto.

Magari concentriamoci sulle nostre magagne e cerchiamo di imparare dal meglio degli altri.

Non mi sembra di vivere in un paese democraticissimo, ecco. Parlando con alcuni conoscenti negli States qualcuno ha evidenziato una certa perplessità sul fatto che un tizio che possiede la quasi totalità dei mezzi di informazione italiani sia anche primo ministro. Un tipo ha pure detto “sarebbe come se Murdoch diventasse presidente degli Usa”. Tutti a ridere. Ah ah ah. La nostra risata, degli italici presenti intendo, un po’ forzata.

Non esiste un paese modello, non esiste un’ideologia vincente, non esiste un‘unica verità.

E per concludere visto che si parla tanto di sanità: io, in Toscana, posso andare orgogliosa di come funzioni, ma non credo che mi farei mai curare a Vibo Valentia piuttosto mi farei un’assicurazione e me ne andrei in America.

Punti di vista.

Punto.

Annunci

Un pensiero su “Punti di vista

  1. ho postato un paio di commenti alle tue riflessioni sugli States, e infatti il punto che volevo precisare e’ che, quando vivevo in Italia avevo tante cose da ridire e non vedevo l’ora di fuggire qui. Poi mi sono trovata a Philadelphia e mi sono resa conto che in fondo tutto il mondo e’ paese. Sai, quando sono in Italia l’America mi manca moltissimo. Quando sono in America, l’Italia mi manca moltissimo. Even I keep on bitching about it (questo l’ho scritto in inglese perche’ rende meglio l’idea)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...